Kirk Strawn - Natural Garden Adgarden Srl

Vai ai contenuti

Kirk Strawn

BANCA DATI > Ibridatori
Liberamente tradotto dagli articoli reperibili in lingua originale sul sito "victoria-adventure.org"

Dr. Kirk Strawn
Un vero pioniere tra gli
ibridatori di ninfee
Articolo di Duane Eaton, San Antonio, Texas

Il Dr. Kirk Strawn è, senza dubbio, uno dei principali ibridatori di ninfee di tutti i tempi. Le sue presentazioni hanno stabilito un nuovo punto di riferimento per colore, forma e prestazioni che sarà difficile da superare.
Sebbene Kirk sia originario della Florida, la maggior parte della carriera professionale è stata trascorsa in Texas e Arkansas mentre Charlene è una texana, cresciuta a Dallas.
Al college, Kirk studiava medicina. Fu in quel momento che decise di perseguire in biologia anziché la medicina, e si unì ai Navy SeaBees durante la seconda guerra mondiale. Era uno specialista in entomologia all'Università della Florida quando aveva lasciato la scuola per il servizio militare. Dopo la sua dimissione dalla Marina, Kirk e Charlene si sposarono ed entrambi finirono gli studi all'Università della Florida.
La biologia e i pesci furono i suoi primi amori professionali, nonchè insegnare agli studenti desiderosi. Ha iniziato a insegnare alla Southwestern University di Georgetown, in Texas. Ha quindi insegnato per tre anni nel dipartimento di biologia della Lamar University di Beaumont, in Texas. Dopo Lamar, ha svolto ricerche per un anno presso un'itticoltura presso la Texas A&M University. Ha poi insegnato per sei anni all'Università dell'Arkansas. È tornato in Texas A&M, dove ha terminato la sua carriera di insegnante nel loro dipartimento di Scienze della fauna selvatica e della pesca.
Mentre Kirk insegnava all'Università dell'Arkansas nei primi anni '70, gli Strawn vivevano a Fayetteville. Charlene avendo a disposizione due botti di whisky nel loro cortile decise che avrebbe coltivato ninfee.
Da quell'umile inizio, la leggenda è iniziata.
Quando gli Strawns tornarono alla College Station a metà degli anni '70, Charlene decise che voleva prendere sul serio i giardini acquatici. Aveva scavato uno stagno nel loro nuovo cortile. La consistenza del suolo nella College Station era perfetta per i laghetti naturali e Kirk iniziò ad interessarsi all'hobby preferito di sua moglie. Aiutando a decidere quali piante mettere nel suo nuovo stagno, si rese conto che il terreno naturale era il mezzo ideale per le ninfee. Si appassionò rapidamente, mentre uno stagno dopo l'altro appariva nel loro cortile.
E come si dice in Texsas -"Tutto è più grande in Texas"-
Questo era certamente vero con l'estensione del giardinaggio acquatico di Strawn. Kirk decise che doveva avere ogni singola ninfea disponibile. Esatto, uno di TUTTO. Come risultato della sua raccolta, cominciò a notare che c'erano molte piante che venivano vendute con nomi imprecisi. Lo stesso nome potrebbe essere usato per varie piante che non avevano nulla in comune tra loro. Kirk era determinato a ottenere descrizioni e nomi precisi. Questa determinazione ha contribuito a influenzare gli allevatori e i venditori di oggi a stare più attenti alle piante che introducono sul mercato.
Kirk iniziò a raccogliere ninfee da coltivatori di tutti gli Stati Uniti, Inghilterra, Francia, Germania, Australia e Nuova Zelanda. Nella parte centrale del ventesimo secolo, sebbene fossero state sviluppate nuove ninfee tropicali da William Tricker, George Pring e altri, Kirk notò che erano state introdotte poche nuove ninfee resistenti. Se volevi una "rustica", c'era una lista, praticamente lo stesso anno dopo anno dopo anno, e la maggior parte delle piante in quella lista erano state ibridate da Joseph Bory Latour-Marliac nel sud della Francia.

Tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900, Latour-Marliac era il coltivatore di ninfee più influente al mondo. Ha anche fornito le ninfee per il giardino di Claude Monet a Giverny, in Francia. Quelli sarebbero diventate le ninfee più famosi al mondo mentre Monet dipingeva i capolavori dei suoi stagni. Quando Latour-Marliac morì nel 1911, la sua ricetta per il successo fu tenuta segreta dai suoi successori. Altri tentano di ibridare usando le sue piante ma fallirono.

Attraverso la sperimentazione, Kirk ha scoperto che ignorando le piante di Latour-Marliac e concentrandosi sulle specie e sulle varietà di giardini più vecchi, è stato in grado di creare nuovi ibridi resistenti. Il segreto di Latour-Marliac, Kirk scoprì, era incredibilmente semplice: aveva introdotto sul mercato solo piante sterili. Il suo obiettivo era che nessuno dei suoi ibridi di ninfee avrebbe mai prodotto semi vitali.

Perché Latour-Marliac ha introdotto solo piante sterili? È interessante notare che questo ha due possibili risposte. Il primo è stato che Latour-Marliac ha fatto per rendere più difficile ai concorrenti l'utilizzo delle sue piante per creare le proprie ninfee. Ma fu anche ipotizzato che Latour-Marliac lo fece per mantenere pure le sue piante. Le sue piante andavano nelle case delle persone più ricche del suo tempo. In quanto tale, Latour-Marliac avrebbe voluto essere sicuro che i suoi clienti avessero sempre le migliori ninfee. Avrebbe potuto essere preoccupato che l'impollinazione casuale da parte degli insetti potesse creare ninfee inferiori. La vera risposta fu confermata molti anni dopo quando furono acquistati la proprietà e le carte di Latour-Marliac. I documenti hanno rivelato che Latour-Marliac effettivamente ricercava il controllo del mercato.

Molto raramente l'impollinazione da parte degli insetti provoca una pianta significativa, ma a Kirk è successa proprio questa cosa. Una ninfea ha sfidato le probabilità e ha pensato che fosse abbastanza buona da mantenerle. Così, N. Charlene Strawn è arrivata sul mercato! Questa è stata la prima pianta che ha introdotto. È molto appropriato, dal momento che è stata Charlene a coinvolgerlo in questo hobby.
A questo punto, Kirk iniziò a ibridare seriamente le ninfee. Ha anche ibridato la Iris Louisiana. Quando si ritirò dalla Texas A&M University nel 1991, lavorò a tempo pieno nel suo Strawn Water Gardens. È diventato un fornitore mondiale di eccellenti ninfee, molte delle quali create da lui stesso. Ha ibridato più di 50 ninfee nominate e lo stesso numero di iris della Louisiana. Strawn Water Gardens trasportava oltre 100 varietà di ninfee, oltre 70 varietà di Iris della Louisiana e numerose altre piante palustri.
Ho chiesto a Kirk quali fossero le sue ninfee preferite. Gli ho dato il mio blocco note e gli ho chiesto se poteva scriverle, e la sua lista è la seguente, in ordine:
N. 'Mayla'
N. 'Joey Tomocik'
N. 'Direttore George T. Moore'
N. gigantea
N.
'Colorado'
N. 'Steven Strawn'
N. 'Denver'
N. 'White Sultan'
N. 'Pink Sensation'
N. 'Perry's Baby Red'
N. 'Marliacea Chromatella'
N. 'Lemon Chiffon'

Gli ho anche chiesto quali fossero, secondo lui, alcuni eventi importanti nella storia del giardinaggio acquatico. La sua lista includeva quanto segue:
- L'introduzione nei giardini domestici di sempre più specchi d'acqua
- Più venditori di ninfee
- Introduzione di più varietà di ninfee
- Comprensione che Latour-Marliac ha rilasciato solo piante sterili
- Avvento di linee flessibili

Era un membro fondatore della International Waterlily Society, oggi International Waterlily and Water Gardening Society.

Nel 1991, l'IWLS ha riconosciuto il contributo di Kirk al mondo delle ninfee inducendolo nella loro Hall of Fame. Nel 1993, quando l'IWLS ebbe il suo Simposio a Houston, il gruppo Post-Symposium fece un viaggio alla College Station per visitare Strawn Water Gardens.

Charles Thomas fornisce questo resoconto di prima mano che illustra il senso dell'umorismo di Kirk:

Diversi "cospiratori" hanno lavorato con Kirk per produrre una ninfea rustica di colore blu. Era ed è il sogno di ogni ibridatore produrre la prima vera ninfea rustica blue. Naturalmente, Kirk e Perry Slocum hanno cercato di realizzare questo sogno.
Ad ogni modo, i cospiratori decisero di attirare Perry con la voce che Kirk avesse segretamente prodotto la tanto desiderata rustica blu. Non solo, ma si sarebbe potuta trovare all'estremo esterno degli stagni di Kirk quindi facilmente raggiungibile.
Non appena Perry prese piede dall'autobus, si diresse dritto verso gli stagni lontani con l'attrezzatura fotografica in mano. I cospiratori sorridevano ampiamente.
Alla fine, Perry vide il blu resistente. Sì, eccolo lì, un vero fiore di ninfea di colore blu vivo.
Povero Perry, solo dopo aver scattato tutte le sue foto gli fu rivelato che Kirk non aveva avuto più successo di lui... Il colore blu della rustica proveniva da un elaborato lavoro di tintura da parte dei cospiratori.
Tutti, incluso Perry, hanno riso!

Quando Kirk Strawn si interessò per la prima volta alle ninfee, c'erano circa 70 ninfee nominate disponibili.
Oggi ce ne sono molte, molte altre, e tra le più belle ci sono le cultivar Strawn.
Ha ampliato le nostre conoscenze sull'ibridazione ma altri che seguono le sue orme saranno difficili da emulare per il suo successo.


Liberamente tradotto dagli articoli reperibili in lingua originale sul sito "victoria-adventure.org"

Ibridazione di ninfee
di Kirk Strawn, PhD
Testo di John Loggins di Lone Star Aquatics

Nella stagione calda dell'estate, molte delle ninfee rustiche altrimenti fertili sono sterili. A College Station, in Texas, impollino le ninfee rustiche da metà settembre a metà ottobre, ma l'impollinazione in primavera sarebbe buona anche se non fosse per tutto il mio tempo, che stava per scavare e spedire.
Per ibridare, trova i fiori del primo giorno. Hanno una pozza di liquido che copre lo stigma. Questa è una vasta area al centro del fiore. Metti il ​​polline di un fiore del secondo giorno nello stagno di liquido e mescola. Sarebbe bene farlo al più presto per sconfiggere le api e altri impollinatori di insetti. Tuttavia, il fiore del secondo giorno potrebbe non rilasciare il suo polline fino a tardi la mattina. Puoi usare il polline dei fiori del terzo giorno. Tuttavia, le api potrebbero aver rimosso tutto il polline dalle antere dei fiori del terzo giorno. Possono anche rimuovere il polline dai fiori del secondo giorno prima che finisca la mattina. Per evitare che gli insetti rimuovano il polline, potresti dover coprire i fiori del secondo giorno con delle reti prima che si aprano al mattino. Il liquido che copre lo stigma può seccarsi prima che il fiore si chiuda. Strofina il polline sullo stigma secco e potresti ancora ottenere la fecondazione. Tendo a rimuovere un'antera piena di polline maturo da un fiore del secondo giorno e mescolarlo nel liquido che copre il sigma del fiore del primo giorno.
Coprire un fiore prima che si apra il primo giorno con una rete o un sacchetto di plastica per prevenire l'impollinazione è probabilmente la procedura migliore. Tuttavia, ho ottenuto ottimi risultati quando gli insetti non sono stati esclusi prima di mettere il polline sullo stigma del fiore del primo giorno. Dopo aver messo il polline nella pozza di liquido che copre lo stigma, copro il fiore con un sacchetto di plastica. Usa la cravatta fornita con la borsa per attaccare compiaciuta l'estremità aperta della borsa allo stelo sotto il fiore. Quando i semi vengono rilasciati, lo stelo eviterà che vadano persi dal sacco. Anche se sei lento a raccogliere i semi e gli steli marciscono, molti dei semi rimarranno nella borsa.
I semi hanno una copertura che li fa galleggiare il primo giorno dopo essere stati rilasciati dal baccello. Potrebbero galleggiare più a lungo se il tempo è freddo. Li lascio nella borsa fino a quando la copertura si stacca e i semi affondano. Lego un'estremità del nastro di plastica alla borsa e l'altra estremità a un paletto. Questo evita che la borsa si perda sul fondo dello stagno. Il nastro di plastica colorato aiuta a individuare il seme. *
I semi lavati possono essere conservati bagnati nei sacchetti di plastica. Conservandoli in frigorifero si evita la formazione di germogli nella sacca. I semi tropicali possono essere conservati asciutti, ma i semi resistenti devono essere conservati bagnati.
Pianto i semi in padelle di terra fuori dalle porte in leggera ombra. Ho piantato semi sotto la luce artificiale al chiuso, ma le piccole piante sono morte quando sono state esposte alla luce solare all'aperto. Spargo i semi sul terreno di uno o due centimetri di spessore. Copro i semi con un sottile strato di sabbia dopo aver sparso il seme sul terreno. Misi un paio di centimetri d'acqua sulla sabbia. Posare un pezzo di giornale sul terreno prima di aggiungere lentamente acqua impedisce ai semi di essere lavati dal terreno. Quando le piantine hanno due o tre foglie di superficie, possono essere trapiantate in vasi. Uso i vasi galloni. Nel mio clima caldo, possono fiorire entro l'estate dopo la germinazione, ma nei climi freddi ci vuole più tempo. La maggior parte dei semi di hardies piantati in estate e svernati all'esterno nella mia parte del Texas spuntano in primavera, ma alcuni germogliano durante l'estate. Alcuni hardy potrebbero non germogliare prima del secondo anno o dopo.
Marliac aveva la politica di non rilasciare fertili ninfee e i suoi discendenti hanno continuato questa politica. Credo che alcuni degli hardies di Marliac abbiano del polline fertile. La pianta venduta come Arc En Ciel è fertile. La maggior parte degli hardies di altri ibridatori sono fertili. La maggior parte dei tropicali sono fertili. Il mio miglior successo ottenendo eccellenti nuove varietà resistenti è stato l'utilizzo del polline Texas Nympheaa Mexicana su fertili ibridi resistenti. Non ho provato la retromarcia.
Per la propagazione da tuberi resistenti, tagliare la pianta principale dal resto del tubero farà sì che gli occhi dietro il taglio si trasformino in piante. Gli occhi potrebbero morire altrimenti. Hai un vantaggio sulla crescita di nuove piante se lasci le parti posteriori del tubero radicate nel terreno. Puoi ottenere la sopravvivenza utile di oculari anche se il tubero viene scavato prima che gli oculari vengano piantati. Il trapianto della pianta principale fornisce ulteriori motivi per lo sviluppo delle nuove piante. Tutti gli occhi tagliati con la pianta principale possono essere conservati singolarmente in acque poco profonde in vasi da galloni. Includi una sezione trasversale del tubero con ciascun occhio per dargli nutrimento e aiutare la sopravvivenza.
* Bob Strawn ha aggiunto nel 2005: "Papà ha iniziato a mettere un pezzettino di polistirolo nelle sacche ibride per assicurarsi che fossero reperibili".
Via Rainaldo snc, Ostia Antica Roma
Tel: 3338518042 Resp. Giardini
Tel: 3382234490 Resp. Ninfee/Contabilità
Ad Garden s.r.l. - P.I. 12736881009
info@adgardensrl.it
by
TEAM MR
Via Rainaldo snc, Ostia Antica Roma
Tel: 3338518042 Resp. Giardini
Tel: 3382234490 Resp. Ninfee/Contabilità
Ad Garden s.r.l. - P.I. 12736881009
Via Rainaldo snc, Ostia Antica Roma
Tel: 3338518042 Resp. Giardini
Tel: 3382234490 Resp. Ninfee/Contabilità
Ad Garden s.r.l. - P.I. 12736881009
Via Rainaldo snc, Ostia Antica Roma
Tel: 3382234490-Tel: 3338518042
Ad Garden s.r.l. - P.I. 12736881009
Torna ai contenuti